Promovolley scuola pallavolo certificato fipav
Settore giovanile

Terzo posto per la formazione under 19, eliminata l'under 17

Si è conclusa, fra domenica 28 e lunedì 29 aprile l’avventura della Promovolley nei campionati giovanili under 19 e under 17, nel primo caso prendendo parte alla fase finale, nel secondo fermandosi ai quarti di finale.

Per quanto concerne la compagine under 19, domenica scorsa è scesa in campo per due volte a Volano per disputare un’anomala finale a tre per l’assegnazione del titolo regionale e un posto alla fase nazionale di San Giustino. Il numero ridotto di partecipanti si giustifica in ragione del fatto che la Trentino Volley, dominatrice della stagione regolare (con 8 vittorie su 8 partite giocate), ha deciso cavallerescamente di rinunciare a disputare (e a vincere) la final four in quanto non avrebbe potuto prendere parte alla fase finale in Umbria per concomitanza di date con i playoff promozione di serie B, nei quali sarà impegnata una parte del gruppo. Bi Network C9 Arco Riva, Lagaris e Promovolley, rispettivamente seconda, quarta e quinta classificata, hanno così dato vita ad un torneo all’italiana, che ha visto i nostri ragazzi uscire sconfitti dai gardesani nell’unica partita della mattinata per 3-0 (25-14, 25-20, 25-20), pagando soprattutto la differenza di età e di esperienza, ma anche la migliore qualità di gioco di un gruppo molto affiatato come quello del C9.

Assai diversa è stata la seconda partita della giornata, quella giocata contro il Lagaris, che per quattro set è stata combattutissima, giocata alla pari con due frazioni terminate ai vantaggi e decise da un’inezia, un match nel quale si è visto il meglio, ma anche i lati più deboli (vedi alcuni errori grossolani) di questo gruppo, guidato da Antonella Petrich. Nel tie break la Promovolley ha ceduto subito uscendo sconfitta per 3-2 (21-25, 25-22, 25-27, 27-25, 15-8).
Nonostante il 3° posto questa esperienza è stata molto importante per i nostri ragazzi. A conclusione della stagione ci si può ritenere soddisfatti soprattutto per la crescita vista nel corso dell’anno. Questo infatti fa ben sperare per le prossime stagioni.

Si è conclusa con la gara di ritorno dei quarti di finale, persa al tie-break contro i Miners neri, l’esperienza dei nostri ragazzi nel campionato under 17. La gara si è svolta lunedì 29 aprile e il risultato ha sorriso ai ragazzi di Willy Taborda per 3-2 (19-25, 25-14, 23-25, 25-11, 16-14). Questi parziali, sommati alla netta sconfitta per 3-0 dell’andata, hanno comportato l’esclusione della Promovolley dalla final four di Rovereto, poi vinta senza difficoltà dall’Itas Trentino in finale con il Lagaris.
Si è trattato di una partita emblematica del percorso compiuto quest’anno dai nostri ragazzi: il livello di gioco è cresciuto notevolmente rispetto all’inizio dell’anno, si sono viste anche delle ottime giocate, ma è mancata quella grinta e determinazione che avrebbe potuto fare la differenza nei momenti chiave. Il bilancio stagionale è dunque complessivamente positivo, i ragazzi di Promovolley hanno mostrato una crescita significativa e quest’esperienza sarà la base fondamentale da cui ripartire la prossima stagione.

Sabato 27 aprile, infine, è cominciata poi la terza fase del campionato under 15, che ha visto coinvolte Promovolley e Miners. I nostri hanno portato a casa un importante successo per 3-1 (25-16, 26-24, 20-25, 25-17), che fa ben sperare per l'accesso alle finali, ma questo non deve illudere. La squadra di coach Strada ha vinto agevolmente il primo set, mentre nel secondo si è trovata a rincorrere gli avversari, che si sono portati a casa il terzo parziale. La Promovolley è riuscita poi a vincere l’ultimo set. Coach Strada ha potuto utilizzare solo nel secondo parziale il capitano e centrale Mattia Lanaro, non in perfette condizioni fisiche, ma gli altri centrali (Bonaso e Santini) con una prestazione all'altezza della situazione non hanno fatto pesare l'assenza del capitano. Da segnalare anche l'alternanza dei palleggiatori con Fontana e Weiss, che hanno giocato due set a testa. In questa partita non tutti i giocatori sono potuti scendere in campo, ma chi non lo ha fatto ha incitato senza sosta i compagni. La gara di ritorno è fissata per martedì 7 maggio alle 20 alle Winkler, un incontro sicuramente impegnativo, l'ultimo ostacolo verso la final four.

Elenco degli argomenti delle notizie:

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,469 sec.

Fotografie

Cerca nelle news