Eventi
mar 1 ott 2019
Sabato prossimo la 34ª edizione del «Trofeo Città di Trento»

La stagione agonistica del volley, con l'arrivo del mese di ottobre, sta per cominciare. Ancora qualche giorno di attesa e tutti campionati si metteranno in moto. È questo dunque il periodo, come ben sanno tutti gli appassionati, in cui si colloca il «Trofeo Città di Trento», una manifestazione che ci fa compagnia da ben 34 anni e che Promovolley ripropone ogni autunno per ricordare la figura di Sandro Baratto, che ne fu uno degli ideatori. La sua formula si adatta, di anno in anno, alle opportunità e ai pertugi concessi dalle squadre di serie A e soprattutto da calendari sempre più congestionati, muovendosi fra sfide maschili e femminili.
Dopo undici edizioni nelle quali era stato dato spazio al volley rosa, interrotte della sfida fra nazionali italiane maschili over-50 e over-55 del 2013, quest'anno si torna alla serie A maschile. Non ai team di Superlega, ma a quelli delle neonata A3, una categoria che ha il compito di lanciare i giovani più interessanti del panorama italiano, una sorta di incubatore nel quale ha creduto da subito Trentino Volley, che prenderà parte al campionato, promuovendo l'Università (UniTrento), con i propri migliori talenti in erba. A dare vita al triangolare, in programma sabato 5 ottobre al PalaBocchi, insieme al secondo team gialloblù, sono state chiamate anche l'Avs Bolzano e l'Hrk Motta di Livenza, altre due compagini che lo scorso anno giocavano in serie B. Si tratta, dunque, di un buon test piazzato a due settimane dall'inizio delle ostilità.
Il programma prevede tre sfide al meglio dei tre set: alle ore 15 cominceranno UniTrento Volley e Avs Mosca Bruno, alle 16.30 Motta di Livenza sfiderà la perdente del primo duello e alle 18 la vincente. L'ingresso è gratuito, ma saranno al solito raccolte donazioni da devolvere alla Lilt trentina. Fra le tre partite verranno come di consueto premiate le scuole vincitrici dei Campionati Studenteschi e saranno presentate le squadre giovanili di Promovolley.
Difficile azzardare pronostici, dato che si tratta di team che devono ancora cominciare a dimostrare il proprio valore. L'UniTrento presenta un'ossatura già ben rodata, della quale fanno parte tre freschi campioni del mondo under-19 quali Alessandro Michieletto, Alberto Pol e Giulio Magalini, nel cui settetto troviamo anche il regista Pizzini, i centrali Acuti e Simoni, l'opposto Poggio e il libero Zanlucchi. Il Mosca Bruno Bolzano si è dotato di uno straniero, lo schiacciatore bulgaro Stoyanov, che nel settetto dovrebbe essere affiancato dal regista Spagnuolo, dall'opposto Boesso, dal laterale Gozzo, dai centrali Paoli e Bressan, dal libero Brillo. In quanto a Motta di Livenza, la dovremmo vedere al PalaBocchi con Visentin in regia, Albergati opposto, Scaltriti e Gamba in banda, Fabi e Zanini al centro, Lollato libero.

Gli organici completi


UniTrento Volley – Palleggiatori: Filippo Pizzini e Antonio Mussari. Schiacciatori – opposti: Alessandro Michieletto, Samuel Dietre, Alberto Pol, Giulio Magalini, Stefano Bonatesta, Sergio Poggio e Davide De Giorgio. Centrali: Francesco Simoni, Alessandro Acuti e Stefano Coser. Liberi: Alex Zanlucchi e Gabriele Lambrini. Allenatore Francesco Conci.
Avs Mosca Bruno Bolzano – Palleggiatori: Luca Spagnuolo de Vito e Tommaso Grassi. Schiacciatori – opposti: Filippo Boesso, Tim Held, Alberto Magalini, Stefano Gozzo e Georgi Stoyanov. Centrali: Tiziano Bressan, Nicolò Bleggi, Alberto Bandera, Alessandro Paoli e Andrea Spagnuolo de Vito. Liberi: Raffaele Grillo e Simone Brillo. Allenatore Donato Palano.
Hrk Motta di Livenza – Palleggiatori: Marco Visentin e Giacomo Tonello. Schiacciatori - opposti: Riccardo Scaltritti, Kristian Gamba, Alberto Saibene, Fatijon Tasholli, Roberto Pinali e Daniele Albergati. Centrali: Enrico Basso, Tommaso Fabi, Matteo Zanini e Daniele Moretti. Liberi: Davide Lollato e Alberto Gionchetti. Allenatore: Renato Barbon.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.
Galleria